Barocco Siciliano

ragusa_ibla_1920x1080

La zona di Ragusa è una delle più floride della Sicilia. Infatti, soltanto nel ragusano è possibile ritrovare 18 monumenti riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

Unione di diverse influenze culturali, la Sicilia è un grande contenitore di rarità barocche e non, custodisce infatti un ricco patrimonio storico, artistico, architettonico, paesaggistico e culturale, tramandatoci dalla notte dei tempi. In particolar modo la provincia di Ragusa conserva 18 fra i monumenti più importanti dell’epoca barocca, che sono stati riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

A pochi chilometri da Ragusa è possibile ritrovarsi immersi nella splendida Ragusa Ibla, nota per le sue chiese, i vicoli e le facciate dei palazzi nobiliari; altri gioielli del barocco del Val di Noto sono Palazzolo Acreide, Noto, Catania, Militello, Modica, Scicli e Caltagirone, nota per le sue ceramiche. Modica è anche la città del cioccolato siciliano per antonomasia, mentre a pochi km si trovano le affascinanti campagne di Chiaramonte Gulfi, con i suoi prodotti tipici.

La provincia è anche nota per essere la location delle avventure del commissario Montalbano, dai romanzi di Camilleri, ambientati nella contrada di Punta secca.

Ragusa è in corsa per il titolo di Capitale della Cultura per il 2020.

Comments are closed.